domenica , 27 Settembre 2020

IRCAM ▪ A Portrait ▪ Side 1: Research [Sonic Examples]

Pubblicato il 15 feb 2013

IRCAM

Un Portrait

Face 1: Recherche [exemples sonores]

Vinyl Record – Ircam 0001 (1983)
Click timecode below to jump directly to desired audio example.

00:05 David Wessel & John Chowning ≈ Frequency Modulation
01:22 York Höller & Marc Battier ≈ Spectral Analysis
03:33 Maurice Béjart ≈ Cross-Synthesis
05:36 Thierry Lancino & Roger Reynolds ≈ Sampling
06:50 Gerald Bennett ≈ Computer Modelling I
07:55 Xavier Rodet ≈ Computer Modelling II
08:39 Yves Potard ≈ Computer Modelling III
09:20 Xavier Rodet ≈ Computer Modelling IV
09:44 Jean-Baptiste Barrière ≈ Computer Modelling V
10:16 Xavier Rodet ≈ Computer Modelling VI ≈ Indian Reed
10:23 Alejandro Vinao ≈ Computer Modelling VII ≈ Voice
11:04 Jean-Baptiste Barrière ≈ Computer Modelling VIII
12:11 Thierry Lancino & Roger Reynolds ≈ Additive Synthesis
14:01 David Wessel ≈ Line-Broadening I
15:03 Stephen McAdams & Tod Machover ≈ Line-Broadening II
15:37 Stephen McAdams ≈ Electronic Imaging [5 Examples] 17:26 David Wessel ≈ Timbre Space
18:32 Clarence Barlow ≈ Computer-Assisted Algorithm
19:18 David Wessel ≈ Real Time Processing I
21:32 Tod Machover ≈ Real Time Processing II
24:20 Giuseppe di Giugno & Jean Kott ≈ Real Time Processing III
30:08 Andrew Gerzso & Pierre Boulez ≈ Real Time Processing IV

NOTE
The video-animation of the accompanying gramophone record booklet does not necessarily correspond directly with the respective audio track. No English translation available.

For educational purpose only.

Listen to side 2 here:
http://youtu.be/nwnLS8JKEGM

IRCAM [http://www.ircam.fr/?L=1] Sigla di Institut de Recherche et de Coordination Acoustique/Musique, istituzione creata negli anni 1970 a Parigi, nell’ambito del Centre Pompidou, con lo scopo di aprire uno spazio per la ricerca scientifica e la produzione musicale, in stretta relazione tra loro, su mezzi informatici ed elettronici. Tra le prime realizzazioni fu il sistema 4A, sotto la direzione del fisico italiano G. Di Giugno. Fin dal 1974 l’Istituto è stato diretto dal suo fondatore P. Boulez, cui sono successi L. Bayle nel 1992, B. Stiegler nel 2002 e F. Madlener nel 2006. Alle attività originarie di ricerca scientifica e musicale, sostegno ai giovani compositori, attività editoriale, si sono aggiunte, tra le altre, una mediateca (1996) e un dipartimento per la creazione coreografica (1999).

fonte: http://www.treccani.it/enciclopedia/ircam/

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Idioms »